Impacchi di zenzero o di olio allo zenzero

Posted on

I benefici della tisana allo zenzero e le sue proprietà derivano dai suoi numerosi principi attivi, quali l’olio essenziale, la gingerina, lo zingerone, le resine e le mucillagini.

In ogni caso, per godere appieno delle proprietà dimagranti di questo infuso allo zenzero, è bene abbinare un regime alimentare corretto e una giusta quantità di esercizio fisico quotidiano. Naturalmente – sempre per merito delle sue proprietà antinfiammatorie – lo zenzero è di notevole aiuto nel caso di mal di gola di diversa natura, come laringiti o faringiti. Grazie alle proprietà carminative dello zenzero, l’infuso aiuta ad eliminare i gas, abbassare il colesterolo ed è un ottimo rimedio contro nausea e dissenteria. Noto per le sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, il decotto di zenzero è apprezzato anche come bevanda in grado di asciugare i liquidi in eccesso nel corpo. L’abitudine di assumere 2 o 3 tazze di decotto allo zenzero ogni giorno può essere utile anche in caso di rinite. Proprietà digestive: le bevande allo zenzero o masticare un pezzetto dello steso aiuta la digestione, inoltre svolge un’azione protettiva della mucosa gastrica ed aiuta ad eliminare i gonfiori. Si possono assumere le pastiglie di zenzero o fare massaggi con l’olio essenziale diluito in un olio base (olio di mandorle dolci ad esempio). Ecco come preparare la tisana allo zenzero: procuratevi 3-4 fettine di zenzero fresco, il succo e la scorza di mezzo limone bio e un peperoncino fresco. Lo zenzero candito è molto buono ed anche utile in quanto rimedio naturale per facilitare la digestione, contro la nausea, l’alitosi ed i dolori muscolari.

Come preparare la bevanda allo zenzero che cura mal di testa e dolori articolari

  • 10 gr di radice di zenzero
  • 250 ci di acqua

Ricordiamo però che anche lo zenzero in polvere è efficace come rimedio naturale.

Questa acqua di zenzero così ottenuta deve rimanere molto calda (non bollente), nella quale immergere un panno di spugna, strizzarlo bene e applicarlo sulla parte da trattare. I benefici dello zenzero Le proprietà benefiche dello zenzero sono innumerevoli, i suoi principi attivi sono infatti estremamente utili per curare e prevenire molte malattie. Una tisana allo zenzero può inoltre rivelarsi un toccasana per disintossicare il corpo, così come un goccio di liquore può favorire il processo digestivo. La nostra prima bevanda allo zenzero è una semplicissima tisana i cui ingredienti principali sono: la radice di zenzero grattugiata (5 cm) e 2 cucchiai di limone spremuto fresco. Ecco come prepararla: portiamo a bollore una tazza di acqua e grattugiamo la radice di zenzero e curcuma freschi. Ricco di proprietà, lo Zenzero (Zingiber officinale Roscoe), conosciuto anche con il nome inglese Ginger, è una pianta erbacea perenne, alta circa 90cm e appartenente alla famiglia delle Zingiberacee. I principi attivi dello zenzero infatti sono molto efficaci contro l’Helicobacter pylori, il batterio responsabile proprio delle ulcere allo stomaco. Grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie inoltre, lo zenzero è di grande aiuto anche in caso di infammazioni alla gola (faringite, laringite, ecc..). Generalmente si consiglia di non assumere più di 1520 grammi di rizoma fresco o 34 gr di radice secca o polvere per evitare l’insorgere di fastidiosi disturbi intestinali.

Approfondimenti sulle proprietà dello zenzero e dove acquistare lo zenzero in polvere o in tisana

  • Un cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
  • Un bicchiere di acqua
  • Due cucchiaini di miele
  • Un pizzico di cannella

In alternativa si può assumere come tintura o in compresse, facilmente reperibile in erboristeria Decotto per i cataplasmi.

Per i disturbi più persistenti, si può anche assumere 2 o 3 gr di zenzero essiccato con del miele due volte al giorno. Per combattere l’astenia l’ideale è assumere 40 gocce di tintura madie al giorno in sinergia con il ginseng. Le donne in gravidanza non dovrebbero assolutamente assumere lo zenzero che, benché abbia proprietà antivomiche e antiemetiche marcate, potrebbe essere pericoloso per il bambino perché il gingerolo ha anche proprietà Chi soffre di patologie cardiovascolari e di ipo o ipertensione dovrebbe consultare il proprio medico prima di assumere questa spezia. Allo stesso modo anche la scelta di quando mangiare lo zenzero dovrebbe essere fatta in base agli effetti che si vogliono ottenere. Tagliato a fettine, come vedremo, lo zenzero fresco può essere utilizzato anche per fare degli impacchi antinfiammatori. Prima di decidere come mangiare lo zenzero, però,  può essere utile scoprire i valori nutrizionali e le calorie di questa radice, quindi analizziamoli. Molti degli effetti dello zenzero dipendono da ciò che contiene, in seguito ne analizzeremo i principi attivi, per ora iniziamo a scoprire micro e macronutrienti di questa radice. Come vedremo, proprietà, benefici e controindcazioni dello zenzero disidratato sono gli stessi di quello fresco.

Impacchi di zenzero o di olio allo zenzero

  • con la buccia, zenzero grigio,
  • scorticato, zenzero bianco,

Anche in questa forma si conservano quasi inalterati tutti gli effetti benefici dello zenzero.

Anche sottoforma di olio essenziale lo zenzero ha proprietà curative contro il raffreddore,  aiuta a contrastare nausea e stitichezza e facilita la digestione. Lo zenzero, come tutte le piante officinali, deve essere usato con molta attenzione a dosi e posologia altrimenti può avere effetti negativi e non benefici. In alternativa si può assumere come tintura madre o in capsule omeopatiche, facilmente reperibile in erboristeria e in farmacia. Essendo un antisettico e antinfiammatorio lo zenzero aiuta a combattere il mal di gola anche nelle sue forme più gravi come faringiti, laringiti e tracheiti. Può essere utile assumere zenzero in caso di polmoniti perché decongestiona le vie respiratorie e cura l’infiammazione dei bronchi. Per i casi più gravi, come tracheiti, polmoniti e laringiti, consigliamo di assumere 2 o 3 gr di zenzero essiccato con del miele due volte al giorno. Grazie a queste sue proprietà lo zenzero è utile per contrastare la ritenzione idrica e la cellulite, ma i suoi effetti benefici non sono solo estetici. Per combattere l’astenia l’ideale è assumere 40 gocce di tintura madre al giorno in sinergia con tintura madre di gingseng. Vediamo perchè: Allergia allo zenzero: come gran parte delle reazioni allergiche anche quella allo zenzero si manifesta con arrossamento della pelle, prurito ed eruzioni cutanee.

Come fare un impacco di zenzero per vari dolori e problemi reumatici?

Fortunatamente non è nulla di grave: lo zenzero non è tossico,  per cui le reazioni allergiche tendono generalmente a rientrare in maniera naturale semplicemente smettendo di assumere zenzero.

Krishna C. Srivastava, un famosissimo ricercatore specializzato sui benefici delle spezie presso l’Università di Odense, in Danimarca, avevano confermato l’efficacia dello zenzero come antidolorifico naturale. Azione antinfiammatoria che è anche alla base degli impacchi di zenzero: infatti grazie a questa applicazione possiamo combattere le contratture muscolari, le contusioni e i dolori articolari. Come prepararlo: un cucchiaino di sciroppo di zenzero e miele oppure una tisana allo zenzero con il miele, al posto dello zucchero, per addolcirla. Come prepararlo: tagliare a fettine lo zenzero fresco e metterlo a bagno in acqua (5 volte il peso in grammi dello zenzero) per 15 minuti. Vale la pena ricorrere a questo rimedio due volte al giorno per verificare la sua efficacia ed evitare così di assumere farmaci contro il dolore. Nella stagione fredda, siamo tutti più predisposti ai dolori e un impacco caldo con radice di zenzero fresco è molto efficace. Impacchi con radice fresca di zenzero sono molto utili contro i dolori in generale. La scuola giapponese della Macrobiotica propone anche rimedi per vari malanni, come l’impacco di zenzero per i dolori. Come fare un impacco di zenzero per vari dolori e problemi reumatici?

Prova anche l’olio essenziale di zenzero diluito in un olio vegetale e massaggiato, efficace contro dolori reumatici e rigidità muscolari

Come fare un impacco di zenzero Questo trattamento naturale conosciuto come un impacco allo zenzero può essere efficace per alleviare i dolori muscolari, vene gonfie, distorsioni e persino reumatismi.

Lo zenzero è una radice dalle numerose proprietà curative, i cui effetti benefici proseguono ad essere studiati da parte del mondo scientifico. Non si tratta del primo studio condotto in Danimarca riguardante gli effetti positivi dello zenzero come antidolorifico in caso di artrite. Marta Albè Leggi anche: Lo zenzero è una pianta ricchissima di benefici, usata da secoli nella medicina tradizionale cinese, indiana ed occidentale, proprio per via delle sue incredibili proprietà terapeutiche. Per preparare questo efficace rimedio hai bisogno di un pezzo di radice di zenzero fresca, 700 ml d’acqua, mezzo limone e miele. Abbiamo parlato dello zenzero, in particolare, come potente antinfiammatorio naturale, senza gli effetti collaterali dell’ibuprofene e dell’aspirina. Per questo, prima di assumere qualsivoglia rimedio, è necessario consultarsi con un esperto, soprattutto se si sta seguendo una terapia farmacologica.